Emblema o albero
Tipo
Parte e sez. del registro
Intestatario o soggetto
Sezioni speciali
Ricerca libera

Registro Araldico Italiano

 
 

a cura dello Studio Araldico Pasquini

 
 

perito in scienze antiche ed araldiche (CCIAA Chieti)

it en
 

844
  emblemi registrati 

 

Negozio online

(intestatario, soggetto o testo)

Versione in inglese in aggiornamento
Colori, smalti e pellicce: Argento, Azzurro, Verde, Oro, Rosso, Nero, Armellino      
Elementi simbolici: Costruzioni ed edifici, Armi, Figure inanimate, Figure araldiche, Flora, Figure celesti, Pezze      
Ornamenti esterni allo scudo: Corona, Contrassegni d'onore, Decorazione cavalleresca, Distinzioni di dignità, Motto      
Stile dell'emblema: A colori      
Descrizione
 
Dettagli della sentenza
 
ä
Correlati
 
REGISTRAZIONE N. 602

DATA DI REGISTRAZIONE

2 agosto 2020

INTESTATARIO

Sign. Mauro Antinolfi

STEMMA

Scudo: sagomato

Arma: d'argento, alla torre di rosso, banderuolato dello stesso, affiancata a destra da un ramo di palma di verde, a sua volta decussato da una spada del secondo e accontonato da 3 stelle(5) dello stesso; a sinistra da un giglio di rosso, una corona all'antica d'oro e da una stella di rosso posti in palo; alla campagna di verde. Al capo d'azzurro, caricato da una corona da visconte d'oro

Motto: Memento audere semper

Contrassegni e decorazioni: lo scudo è accollato ad un'aquila bicipite imperiale d'oro, coronata d'argento e con infule d'azzurro, con uno scettro nella zampa destra ed un globo imperiale nella zampa sinistra del primo. Lo scudo è circondato dal collare dell'Ordine Imperiale dei Cavalieri della Gran Croce a destra e quello dell'Ordine Dinastico della Corona dei Cavalieri di Slobozia a sinistra. Dal collare pendono le decorazioni dell'Ordine Imperiale dei Cavalieri della Gran Croce, del Serenissimo Ordine Nobiliare dei Cavalieri di Malta e Cilicia e dell' Ordine della Corona dei Cavalieri di Slobozia

Timbro: lo stemma è raccolto dentro un mantello con padiglione di rosso, foderato d'ermellino, frangiato e cordonato d'oro, raccolto in una corona imperiale d'argento

Hanno diritto allo stemma tutti i discendenti legittimi e naturali dell'intestatario

DOCUMENTI DEPOSITATI

Stemma, sentenza del Tribunale Nobiliare Internazionale di Firenze