Emblema o albero
Tipo
Parte e sez. del registro
Intestatario o soggetto
Tag
Seleziona
Con brisure
Con esegesi
Con statuto araldico
Arma di dignità
Arme di parentela
Arma parlante
Arma allusiva
Arma matrimoniale
Arma sovrana
Arma irregolare
Con concessione
Famiglia estinta
Araldica domestica
Famiglia guelfa
Famiglia ghibellina
Famiglia feudataria
Lord of the manor
Arme d'inchiesta
Con allegato
Arma brisata
Ricerca libera
 

N. Reg.ni. 569

Registro Araldico Italiano

 
 

a cura dello Studio Araldico Pasquini

 
 

perito in scienze antiche ed araldiche (CCIAA Chieti)

 

(intestatario, soggetto o testo)

Pubblicata la I edizione del Registro Araldico Italiano

Spanò Diego - con decreto

Castilla Y Leon (Barone dei Tre Mulini)

Colori, smalti e pellicce: Azzurro, Oro, Argento      
Elementi simbolici: Flora, Figure inanimate, Figure celesti      
Ornamenti esterni allo scudo: Corona, Cercine, Lambrecchini/Svolazzi/Fogliame, Motto      
Concetti e riferimenti: Retaggio      
Stile dell'emblema: A colori      
Soggetto concedente: Cronista d'Arma di Castilla Y Leon      
Tag: Con allegato      
Descrizione
 
=
Allegati
 
=
File
 
ä
Correlati
 

REGISTRAZIONE N. 452 bis


DATA DI REGISTRAZIONE


14 maggio 2016


INTESTATARIO


Dott. Diego Spanò


PROVENIENZA


Reggio Calabria


RESIDENTE


Messina


STEMMA


Arma: d'azzurro, alla palma sradicata d'oro, sormontata da un crescente montante d'argento e sinistrata da un leone controrarampante del secondo ed addestrata da tre ruote di mulino (2,1) d'argento


Timbro: elmo e corona da barone, lambrecchini d'azzurro, d'oro e d'argento


Motto: DEO GRATIAS

ALIAS

Scudo: semirotondo


Arma: inquartato: nel 1° e nel 4° d'azzurro, al leone coronato d'oro, armato e lampassato di rosso, sovrastante un monte di tre cime di verde; nel 2° e nel 3°d'azzurro, alla palma sradicata d'oro, sormontata da un crescente montante d'argento e sinistrata da un leone controrarampante del secondo ed addestrata da tre ruote di mulino (2,1) d'argento


Corona: da barone


Elmo: in maestà di nero, graticolato e bordato d'oro


Cercine: d'oro e d'azzurro


Coroncina: da marchese


Lambrecchini: d'oro e d'azzurro


AUTORITA' CERTIFICANTE

Cronista d'Arma de Castilla Y Leon


Hanno diritto all'uso dello stemma tutti i discendenti legittimi e naturali dell'intestatario e Giacomo Zanghì (nipote)


DOCUMENTI DEPOSITATI


Certificazione d'arma del Cronista de Arma de Castilla Y Leon., certificato di registrazione presso l'Oficina Espanola de Patentes y Marcas, Departemento de Signos Distintivos, Provvedimento di giustizia della Casa Ducale D'Este Orioles, Decreto di riconoscimento della Casa Ducale Perna, Autocertificazione Casa Perna, Nomina a Caballero Maestrante de Hermandad