Emblema o albero
Tipo
Parte e sez. del registro
Intestatario o soggetto
Tag
Seleziona
Con brisure
Con esegesi
Con statuto araldico
Arma di dignità
Arme di parentela
Arma parlante
Arma allusiva
Arma matrimoniale
Arma sovrana
Arma irregolare
Con concessione
Famiglia estinta
Araldica domestica
Famiglia guelfa
Famiglia ghibellina
Famiglia feudataria
Lord of the manor
Arme d'inchiesta
Intestatario o soggetto

a cura dello Studio Araldico Pasquini

- RICERCA EMBLEMI O REGISTRAZIONI -

 

Uso delle penne sopra gli elmi


Il Registro Araldico Italiano consiglia di usare le penne (o piume) sopra gli scudi nei seguenti modi:

tre piume per gli stemmi borghesi sopra l'elmo e cinque per gli stemmi di cittadinanza o di distinta civiltà.


Per il resto ispirandosi alla tradizione vigenti in Scozia e suggerita dal Lord Lyon, secondo cui i capiclan possono inserire tre penne, gli chieftains due e gli armigeri una penna dietro il circlet o badge, il Registro Araldico Italiano d'ora in poi adotterà un sistema simile per l'identificazione delle famiglie registrate.


Questo è lo schema che riassume i diversi usi e le diverse connotazioni grafiche riportate sul registro e suggerite alle famiglie in questione:


Capi di casate nobili o di Distinta Civiltà = 5 penne o piume sopra il clan badge o il circlet, con relativa corona di rango;

Capi di casate borghesi = 4 penne o piume sopra il clan badge o il circlet;

Rappresentate di un ramo di una grande casata nobile o di Distinta Civiltà = 3 penne o piume sopra il clan badge o il circlet;

Rappresentate di un ramo di una grande casata borghese = 2 penne sopra il badge o il circlet;

Armigeri= 1 piuma o penna sopra lo scudo, il badge o il circlet personale.


Le penne o piume potrebbero essere di colore nero, blu scuro o riprendere gli smalti dello scudo.


In Scozia i capiclan sono i rappresentanti legali di un clan, come per esempio i Campbell o i Mac Donald, mentre gli chieftains sono i rappresentanti riconosciuti dal Lord Lyon di una parte o un ramo del clan; gli armigeri invece sono coloro che hanno registrato il proprio stemma presso il Lord Lyon o lo hanno ereditato dai loro avi.

In Italia i clan possono essere equiparati alle Casate (i Savoia per esempio) e gli Chieftains ai rappresentati dei rami cadetti di queste Casate (i Savoia-Nemours). Gli armigeri sono coloro che registrano lo stemma presso un autoritá araldica ufficiale straniera, come l'Ufficio Araldica del Sudafrica.


Qui sotto si riportano alcuni esempi:


Le condizioni per essere considerati rappresentanti di famiglie borghesi sono:


(obbligatorie)

Albero genealogico fino almeno al 1600 registrato sul Rai;

Discendenza diretta mpr dal capostipite;

Uso e registrazione di almeno un emblema;


(facoltative)

Conservazione della memoria storica di famiglia;

Possesso di una dimora avita.



Si consiglia l'uso di questi emblemi con le reative piume nelle pubblicazioni, nelle carte intestate, e nelle spille o altre decorazioni, sui vessilli di famiglia, da usare soprattutto in riunioni ed assemblee di famiglia o del casato.

Le piume o penne

nell'araldica

 
 

Registro Araldico Italiano

 
 
 
SITO IN FASE DI ULTIMAZIONE