Emblema o albero
Tipo
Parte e sez. del registro
Intestatario o soggetto
Tag
Seleziona
Con brisure
Con esegesi
Con statuto araldico
Arma di dignità
Arme di parentela
Arma parlante
Arma allusiva
Arma matrimoniale
Arma sovrana
Arma irregolare
Con concessione
Famiglia estinta
Araldica domestica
Famiglia guelfa
Famiglia ghibellina
Famiglia feudataria
Lord of the manor
Arme d'inchiesta
Con allegato
Arma brisata
Ricerca libera
 

N. Reg.ni. 569

Registro Araldico Italiano

 
 

a cura dello Studio Araldico Pasquini

 
 

perito in scienze antiche ed araldiche (CCIAA Chieti)

 

(intestatario, soggetto o testo)

Pubblicata la I edizione del Registro Araldico Italiano

Nascita Parte VII del RAI

18/04/2015 15:47
Descrizione
 

Oggi 18 aprile 2015 il Registro Araldico Italiano si arricchisce di una nuova sezione: nasce infatti la Parte VII dedicata agli Emblemi Celebrativi e Commemorativi e ai sistemi premiali, le onorificenze e le decorazioni. 

Saranno registrate in questa sezione le singole decorazioni, le onorificenze e gli emblemi celebrativi e commemorativi.

Saranno prese in considerazione le onorificenze, i sistemi premiali e le decorazioni di stati, enti riconosciuti, famiglie, enti religiosi o altri enti italiani, con uno statuto scritto e registrato.

Saranno considerati enti gli ordini cavallereschi che hanno più sedi o che sono vere e proprie organizzazoni.

Saranno invece elencati tutti gli emblemi celebrativi e commemorativi, anche stranieri.

Per emblema celebrativo o commemorativo si intende l'emblema o stemma che celebra o commemora un evento, un'opera, una pubblicazione, una ricorrenza, una scoperta, un'impresa, un'invenzione, una festa, un tributo o altro fatto degno di rilievo.

Sono ammessi sia gli emblemi italiani che stranieri, che non siano anche o già di famiglia.

Le intestazioni di questa parte saranno connotate dalla figura di Giove tra due rami di alloro in decusse.

Il curatore comunque si riserva la facoltà di accettare le nuove registrazioni a seconda dei casi e della specificità dell'emblema in questione.

Costo registrazione: Euro 50